giovedì 8 agosto 2019

Portachiavi

Una mia cara amica ha da poco acquistato una nuova automobile; ho deciso di farle un piccolo pensierino per buon augurìo,e allora cosa c'è di meglio di un portachiavi?
Comprarlo? Troppo banale. ho deciso di farle qualcosa con le mie mani che doveva essere unico e semplice allo stesso tempo.
Ho ancora tante "perlone" da parte di quelle tipo Pandora. Ho comprato un pendaglio in legno (poi vi spiego perché) e un cordino. Ho realizzato questo.


Ho messo delle perlone azzurre, perché la mia amica adora il colore Blu e tutti i suoi simili...quindi mi sembrava azzeccato. 

Dicevo sopra, che ho messo un pendaglio in legno perché avevo bisogno di un qualcosa di poroso o che potesse trattenere il profumo; infatti il mio portachiavi l'ho cosparso di olio essenziale alla Lavanda. volevo anche qualcosa che fosse oltre che decorativo anche deodorante.
Sembra che le sia piaciuto assai.
Ora lo metterà in macchina. 

domenica 26 maggio 2019

Maggio piovoso

Salve a tutti voi.
Scusatemi per la mia lunga assenza, ma purtroppo alcune situazioni serie di natura personale mi hanno impedito di dedicare tempo al Blog. Ancora sono "in balía delle onde" come si suol dire...ma cercherò di postare nuovi contenuti e curiosità.
Innanzitutto, volevo dedicare due parole a questo piovosissimo e freddino Maggio che ancora non toglie i cappotti dal nostro armadio; nonostante ciò, è bello vedere comunque  balconi e terrazzi fioriti. Io mi sono riempita di gerani, anche quelli odorosi che sono i miei preferiti.
Ho provato anche a fare delle piccole talee che sembrano aver attecchito. Colorati...profumati che scacciano le zanzare (almeno cosi si dice, ma non penso proprio che le noiose mosquitos non ci caschino!? Sono furbette le signorine...), sono una vera delizia per gli occhi!


Poi ci sono i gerani zonali; bellissimi anche loro e coloratissimi. In una cassettina piccola ne sistemo uno solo perché tende ad "allargarsi" e prendere tutto lo spazio. 



martedì 15 gennaio 2019

Freddino...

Le vacanze natalizie sono passate da alcuni giorni; ci si prepara per l'arrivo del Carnevale che ufficialmente entra il 17 Gennaio, S.Antonio Abate e Santo protettore degli animali. In questo momento, molti Paesi in tutt'Italia, si stanno prodigando per celebrare l'evento, con feste e prodotti tipici locali. Anche da noi non è da meno con i fantastici ciambelloni di S.Antonio. Si tratta di ciambelle salate croccanti, fatte con molto olio e semi d'anice. Belli sostanziosi, ma alquanto saporiti e buonissimi. Da gustare con un buon bicchiere di vino. 
Da noi si fanno così:

Ingredienti:

Dose per circa per 50 ciambelloni:
-3 kg di farina "00"
-un cubetto di lievito di birra
-1 Lt e 1/4 di acqua calda
-1 Lt. e mezzo 'Olio EVO
-Semini d'anice

Preparazione:

Su una spianatoia, impastare la farina, il lievito di birra sbriciolandolo con le mani, olio  e acqua calda; fare una palla con l’impasto ottenuto e lasciarlo riposare per una notte intera; aggiungere poi olio, sale (q.b) e lasciarlo riposare per almeno 3 ore; in seguito lavorare l'impasto a cilindro e intrecciarlo a formare ciambelle doppie (tipo la forma del  Pretzel,)  lunghi circa 15/20 cm. Le ciambelle vanno poi cotte in acqua bollente salata, scolandole appena tornano a galla.In seguito, devono asciugare e riposare per una notte intera; cuocere il giorno dopo in forno a 180-200°C per circa 50 minuti.

giovedì 20 dicembre 2018

Chiudipacco 2018

Ho preparato al volo dei chiudipacco aiutandomi con PicsArt. Molto semplici e veloci, dopo averli stampati li ho decorati con della porporina dorata e rossa; rosso è il nasino della renna Rudolph e oro è la slitta di Babbo Natale.


Se vi piacciono, li trovate nella sezione "Download" sia Rudolph che Babbo Natale sulla slitta.
<bgsound src='https://sites.google.com/site/paperattearchivio/config/pagetemplates/archivio/felines2-cat-in-the-moon.mp3' loop='infinite'>