mercoledì 8 marzo 2017

IWD- International Woman's Day

Oggi 8 Marzo è la giornata internazionale della Donna. Ovunque si celebra questo evento per ricordare l'impegno e le lotte che le donne hanno dovuto intraprendere per affermare i loro diritti civili, politici e religiosi, contro uno stereotipo di mondo per cosi dire..."maschilista". Affermare la propria identità e far si che la voce delle donne venisse finalmente ascoltata, non è stata impresa facile. Il sesso femminile per molto tempo (e tutt'oggi purtroppo) è stato oggetto di discriminazione e umiliazione. Erroneamente si pensa che l'8 Marzo-Festa della Donna sia nato per commemorare le molte donne che morirono (quasi 150),  in un grosso incendio sviluppatosi in una fabbrica tessile, dal nome "Cotton" a New York nel 1908; questa sembrerebbe una leggenda metropolitana in quanto pare non fosse mai esistita una fabbrica con questo nome. In realtà un fatto del genere però, è accaduto davvero...ma il 25 Marzo del 1911 sempre a New York; la fabbrica, si chiamava Triangle e nell'incidente morirono 146 persone. Circa 120 erano donne. Forse si è fatto un po di confusione con le date e gli avvenimenti. 
Ma probabilmente, i veri fatti che portarono all'istituzione di questa data storica, sembrerebbero risalire alla grossa manifestazione del Partito Socialista Americano, il 28 Febbraio 1909, organizzata per rivendicare il diritto delle donne al voto. Quegli anni le donne erano molto attive per tutelare i loro diritti; soprattutto nel mondo del lavoro; si cercava di ottenere più rispetto e meno sfruttamento...soprattutto salari più alti. In Italia, nel 1944 nacque l' UDI Unione Donne Italiane; nel 1946 la mimose divenne il simbolo per eccellenza poiché fiorisce a Marzo ed inoltre è poco costoso. I veri movimenti femministi però nacquero intorno agli anni '70 dove le lotte delle donne portarono alla famosa legge 194 del 1978, quella sull'interruzione volontaria della gravidanza.
Adesso è principalmente legata alla situazione attuale contro la Violenza.
(Cenni storici da fonti varie).

Nessun commento:

Posta un commento

Siete i benvenuti: scrivetemi!